La 2018 FIFA World Cup™ è uno dei più importanti eventi sportivi al mondo, in grado di calamitare l’attenzione di milioni di spettatori in ogni angolo del pianeta. Alcuni di loro faranno il tifo per il proprio paese, mentre altri si accontenteranno di assistere allo spettacolo offerto in campo dalle migliori nazionali del mondo. Ogni appassionato di calcio ha le proprie ragioni per seguire i Mondiali.

La Coppa del mondo rappresenta l’apice di questo sport, con le migliori nazionali del pianeta che si affrontano sul palcoscenico più prestigioso. Alla fine, solo una potrà portarsi a casa la coppa. I pronostici alla vigilia si sprecano, tutti hanno una squadra favorita per la vittoria finale, così come una nazionale per cui fare il tifo. Anche EA SPORTS ha voluto dire la sua, solo che nel nostro caso ci siamo affidati alla tecnologia, grazie a FIFA 18.

Utilizzando FIFA 18, e le nuove valutazioni prese dall’aggiornamento 2018 FIFA World Cup™, abbiamo simulato l’intera competizione, dalla fase a gironi alla finalissima di Mosca. Dai un’occhiata alle nostre previsioni in basso, facci sapere cosa ne pensi su Twitter, Instagram o Facebook, e fai il tuo pronostico utilizzando lo strumento Pronostico Mondiali online.

La fase a gironi

Sono 32 le squadre qualificate per la 2018 FIFA World Cup™, suddivise in otto gironi da quattro. Pur non essendoci state particolari sorprese in questa fase, abbiamo assistito comunque ad alcuni risultati interessanti.

I padroni di casa della Russia hanno preceduto di poco l’Egitto di Mohamed Salah nel Gruppo A, chiudendo al secondo posto alle spalle dell’Uruguay. Il Gruppo D ha regalato grande incertezza fino all’ultimo, con l’Argentina di Lionel Messi giunta seconda dopo aver perso contro la Croazia. A farne le spese, l’Islanda, fuori al primo turno dopo la bella impressione destata agli Europei del 2016.

Forse però la sorpresa più grande c’è stata nel Gruppo F, con la Svezia che ha eliminato di un soffio il Messico. Entrambe le nazionali hanno chiuso con quattro punti e -1 come differenza reti, la prima discriminante in caso di arrivo a pari punti, come da regolamento. A decidere la squadra qualificata per la seconda fase sono stati i gol segnati. La Svezia ha staccato il biglietto per gli ottavi grazie alle cinque reti in tre partite, una in più del Messico.

Ottavi di finale

Il primo turno a eliminazione diretta è stato caratterizzato da diversi risultati a sorpresa, anche se la maggior parte delle favorite per il successo finale hanno proseguito il loro cammino approdando ai quarti. Il Brasile ha asfaltato 4-0 la Svezia, continuando la propria rincorsa a quel titolo sfuggito in casa nell’edizione del 2014. I due migliori giocatori al mondo sono stati vittime di altrettante sconfitte di misura. Il Portogallo di Cristiano Ronaldo ha ceduto 2-1 all’Uruguay, mentre l’Argentina di Leo Messi si è arresa alla Francia con il punteggio di 1-0. Niente da fare anche per l’Inghilterra, battuta 5-4 dalla Colombia ai calci di rigore e costretta a fare già le valigie.

Quarti di finale

Il cammino del Brasile verso il sesto titolo mondiale si è interrotto bruscamente nei quarti contro il Belgio. I Diavoli Rossi hanno avuto la meglio con il punteggio di 2-0, confermando quanto di buono si era detto sul loro conto alla vigilia. Francia e Germania hanno tenuto alta la bandiera dell’Europa contro le rappresentanti del Sud America, battendo, rispettivamente, Uruguay e Colombia. La Croazia si è arresa di misura alla Spagna dopo aver lottato strenuamente. 1-0 il risultato finale in favore delle Furie Rosse.

Semifinali

Europa protagonista assoluta delle semifinali. Qualcuno avrebbe preferito forse maggiore varietà, ma la qualità dei protagonisti in campo e il blasone delle quattro semifinaliste hanno dato luogo ad alcune delle sfide più memorabili di tutto il torneo. Il talentuoso Belgio ce l’ha messa tutta per conquistare la prima finale della sua storia, ma alla fine ha dovuto arrendersi 2-1 alla Francia.

La Germania ha confermato ancora una volta il suo eccellente rapporto con i Mondiali battendo nell’altra semifinale la Spagna. I campioni del mondo 2010 non sono riusciti a superare i campioni del mondo in carica. 3-1 il risultato finale in favore della Mannschaft .

Finale

Ci si attendeva una finale combattuta, e così è stato. La macchina tedesca ha dovuto fare i conti con un’organizzata Francia nei 120 minuti. Un solo gol a referto per entrambe le squadre. Sono stati necessari i calci di rigore per incoronare i nuovi campioni del mondo. L’esperienza dei due portieri e il talento dei rigoristi hanno dato vita a una lotteria dei rigori equilibratissima. A spuntarla sono stati i Bleus per 4-3.

Scarpa d’oro

Il francese Antoine Griezmann e lo spagnolo Isco sono stati protagonisti di un appassionante duello per il titolo di miglior marcatore. Alla fine si sono spartiti il premio con cinque gol a testa.

Miglior giocatore

Già campione del mondo e scarpa d’oro, Antoine Griezmann è stato eletto anche miglior giocatore del mondiale, grazie a una serie di prestazioni fantastiche con la maglia della Francia.

Miglior portiere

Nonostante l’eliminazione in semifinale, David De Gea è stato eletto miglior portiere del torneo per il suo eccellente rendimento con la Spagna.

Miglior giovane

Il Brasile non è andato oltre i quarti, ma questo non ha impedito all’attaccante verdeoro Gabriel Jesus di essere eletto miglior giovane del torneo, grazie alle ottime prestazioni offerte nella fase a gironi.

Ricordiamo che FIFA 18 è disponibile su PlayStation 4, Xbox One, PC, Nintendo Switch, PlayStation 3 e Xbox 360. Continuate a seguirci anche tramite i nostri social Facebook e Twitter per altre notizie e informazioni.

Commenti

avatar
  Subscribe  
Notificami